Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Notiziario Firmato accordo quadro AOU Meyer, IRCCS Fondazione Stella Maris, Università di Firenze
Azioni sul documento

Firmato accordo quadro AOU Meyer, IRCCS Fondazione Stella Maris, Università di Firenze

L'obiettivo: sviluppare attività di collaborazione scientifica nel settore della neurogenetica, della neuroncologia pediatrica e delle malattie rare di tipo neurodegenerativo

Firmato accordo quadro AOU Meyer, IRCCS Fondazione Stella Maris, Università di Firenze

Firma dell'Accordo

Firenze, 9 novembre 2012 - Migliorare l’efficacia dei progetti scientifici nel settore della neurogenetica, della neuroncologia e delle malattie rare di tipo neurodegenerativo e promuovere così innovazioni diagnostiche, tecnologiche e terapeutiche a favore dei bambini e degli adolescenti con queste malattie.

Ma soprattutto condividere il know how del Progetto Imago 7, di cui l’IRCCS Fondazione Stella Maris è ente fondatore, per realizzare insieme progetti con la più potente risonanza magnetica presente in italia: il tomografo 7 tesla a campo ultra-alto allestito nel bunker di Calambrone (Pisa). E’ un vero e proprio “patto” che prevede la condivisione di tecnologie, ricercatori e linee di ricerca, quello sancito tra l’AOU Meyer, l’IRCCS Fondazione Stella Maris e l’Università di Firenze. Una collaborazione che si realizza nel segno dell’elevata qualità scientifica e nell’integrazione con l’attività clinica, al fine di dare concreta risposta alle esigenze che emergono dal “letto del piccolo paziente”.
Questo l'obiettivo dell'accordo - quadro firmato fra il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer, dr. Tommaso Langiano, il Presidente della IRCCS Fondazione Stella Maris, avv. Giuliano Maffei e il Rettore dell’Università degli Studi, prof Alberto Tesi. Alla cerimonia che si è svolta oggi al Meyer hanno presenziato: Prof. Gian Franco Gensini, Preside della Facoltà di Medicina dell’Università di Firenze; Dr. Roberto Cutajar, Presidente Progetto Imago 7 e Direttore Generale IRCSS Fondazione Stella Maris; Prof. Renzo Guerrini, Direttore Dipartimento Neuroscienze AOU Meyer; il Prof Giovanni Cioni, Direttore Scientifico Stella Maris  e, in rappresentanza della Regione Toscana, il Dr. Piero Salvadori, Responsabile del Settore  "Servizi alla persona sul territorio".
L'accordo formalizza la collaborazione scientifica, specialistica e tecnologica fra le tre Istituzioni - svolta anche su comuni linee di ricerca e per finanziamenti su bandi di ricerca emessi da enti pubblici e privati - in stretta integrazione con i rispettivi percorsi assistenziali e di cura, al fine di avere una immediata ricaduta sul paziente.
Perché l'accordo? L’AOU Meyer e l’IRCCS Fondazione Stella Maris sono ospedali di ricerca e cura, con una forte componente universitaria presente al loro interno: mentre il Meyer vanta la stretta integrazione con l’Università di Firenze, la Fondazione Stella Maris è strettamente collegata all’Università di Pisa e all’AOU Pisana. Entrambe le realtà operano in settori affini, quali sono appunto la neurologia e la psichiatria. Formalizzare un accordo - quadro per perfezionare le sinergie in questi ambiti, consente di rendere maggiormente efficaci gli sforzi che i due enti promuovono nella ricerca scientifica.



Ultime notizie
02/11/2018 Quando la tecnologia porta a casa elevati livelli di riabilitazione: volge al termine Tele-UPCAT il progetto dell’Irccs Fondazione Stella Maris in collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna Venerdì 2 novembre dalle 15,30 a Calambrone si terrà il bilancio del progetto di ricerca: “Osservare per imitare, aiuta a imparare e curare”
02/11/2018 lettera dell’avv Giuliano Maffei, in ringraziamento ai tantissimi che hanno fatto donazioni a favore della Fondazione Stella Maris in memoria di Filippo Arpesani AGLI ORGANI DI STAMPA
31/10/2018 Osservare per imitare MI AIUTA ad imparare VENERDI' 2 NOVEMBRE 2018 ORE 15.30 Evento conclusivo del progetto di ricerca: partecipanti, famiglie e ricercatori a confronto
31/10/2018 Mezzanotte di Fuoco Stella Maris ha il carisma di essere una vera testimone di Carità, in quanto da noi la Scienza e l’Amore sono compenetrati
04/10/2018 L’ARIS a proposito dell’open day della riabilitazione indetto dalla CEI Il senso vero dell’accoglienza
Altre notizie…