Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Notiziario Comunicati Stampa Una Festa della solidarietà per “L’Orto dei sensi” realizzato
Azioni sul documento

Una Festa della solidarietà per “L’Orto dei sensi” realizzato

Pisa - Come ogni buon contadino che si rispetti hanno seguito le fasi lunari, seminando ortaggi, erbe aromatiche e fiori e mettendoli a dimora nella Serra, per poi piantarli nel vicinissimo orto giardino. Con pazienza hanno dissodato, zappato e concimato il terreno, arricchendolo con terra buona. Con pazienza hanno curato le piantine vedendole crescere per poi raccoglierne i frutti, soddisfatti del duro lavoro. Non stiamo parlando di un’azienda agricola, ma del nuovo e bellissimo progetto che l'Istituto di Riabilitazione Neuropsichiatrica (IRC) della IRCCS Fondazione Stella Maris ha dato vita per i piccoli pazienti. Già perché prendersi cura delle piante insegna anche a prendersi cura di sé, riscoprendo capacità e stimolazioni sensoriali importanti. E’ questo il senso della serra di orto floricoltura che il team di Patrizia Masoni, neuropsichiatra infantile e Direttore IRC ha messo a disposizione per tutti quei bambini e ragazzi con bisogni speciali per migliorare sotto il profilo cognitivo, emotivo, sociale, affettivo e prassico ((favorisce gesti coordinati e consapevoli).

Locandina Festa in Giardino

Un progetto che ha ricevuto il sostegno degli stessi operatori della Stella Maris, dei genitori dei bambini e di tanti amici che hanno gettato le basi di questa bella realtà. Tra questi un ringraziamento sentito va a Confcommercio, a Confristoratori e alla Nazione di Pisa per le baby iniziative a supporto, ad ABIO per avervi creduto da subito, al Pub Route 66 di Asciano Pisano per l'aiuto entusiastico e allo sponsor "L'Orto Fruttifero" di San Giuliano Terme per il sostegno che offre al progetto, fornendo alla serra prodotti e terra di cui necessità. E proprio per evidenziare come la solidarietà possa costruire iniziative capaci di migliorare davvero il percorso terapeutico di tanti piccoli pazienti l’IRCCS Fondazione Stella Maris ha realizzato una bella sorpresa: un vera e propria Festa in Giardino dal titolo emblematico “LOrto dei Sensiche si terrà venerdì 17 luglio alle ore 16,30 nello spazio verde adiacente all’edificio di viale del Tirreno 341 a/b/c/, angolo via Giacinti, a Calambrone. Non mancherà uno chef in “carne e ossa”, Daniele Grassi, titolare del ristorante Dante e Ivana di Tirrenia che cucinerà, scodellando appetitosi menù, in modo espresso. Il pomeriggio sarà animato anche dai cavalli del progetto ippoterapia, coordinato dalla neuropsichiatra Elena Leoni, che tanto successo tra riscuotendo tra i piccoli pazienti della Stella Maris. Sarà una festa solidale per la raccolta fondi a favore della prossima tappa di questo progetto che, come spiegano gli ideatori (le neuropsichiatre infantili dr.sse Patrizia Masoni, Annarita Contaldo e l’educatore professionale dott. Gianluca Giunchiglia), prevede che i bambini possano cucinare e mangiare i prodotti di quello che è diventato il loro orto. Non a caso il prossimo obiettivo si chiama “Dal seme alla padella”. Già questo primo percorso ha consentito ai bambini e agli adolescenti dai 6 ai 14 anni di scoprire non solo sé stessi, ma anche il senso del gruppo, pensando, organizzando e realizzando le semine, i travasi, la crescita e la raccolta di aromi, ortaggi e fiori. “Hanno lavorato duramente - dicono - ma che soddisfazione portare poi a casa i frutti della terra come le zucchine, i cetrioli, i pomodori, le patate, i baccelli, le carote e persino i bellissimi girasoli”.

Il progetto educativo-ricreativo si è svolto nello spazio verde presso l'Istituto di Riabilitazione Neuropsichiatrica (IRC) di Calambrone ed è stato pensato per piccoli gruppi di bambini. “Riteniamo – spiega Patrizia Masoni, Direttore IRC – che l’esperienza della serra con prodotti orticoli e floreali  possa essere utile per favorire la coerente integrazione delle esperienze sensoriali. Pensiamo inoltre che possa stimolare non solo la dimensione del fare, ma  anche tutte quelle forme del pensiero come progettare, catalogare, elaborare, ipotizzare, riformulare oralmente e per iscritto che permettono di sviluppare il processo cognitivo e di ricostruzione della realtà in modo attivo da parte dei  piccoli pazienti”. Ma c’è di più. Prendersi cura delle erbe aromatiche, degli ortaggi e dei fiori significa anche dover affrontare (e risolvere) piccoli e grandi problemi, stimolando il bambino alla concretezza e alla realtà della serra, al rispetto dei  tempi naturali e alle modificazioni nel tempo, dal germoglio alla crescita, la trasformazione indotte dal passare delle stagioni, sino al raccolto e alle tante forme di conservazione o di utilizzo. L’orto e il giardino come fonte di stimolazioni sensoriali differenti - visive, olfattive, tattili, gustative – rinforzano lo sviluppo cognitivo nei bambini con deficit e  come luogo di relazioni favoriscono la condivisione e la socializzazione tra pari. Il “lavoro” nella serra sarà organizzato per gruppi di 4/5 bambini, due volte la settimana.

 

I protagonisti del Progetto. Dott.ssa Patrizia Masoni, Neuropsichiatra Infantile; Dott.ssa Annarita Contaldo, Neuropsichiatra Infantile; Dott. Gianluca Giunchiglia, Educatore professionale. E con la collaborazione del gruppo di lavoro costituito da laureati in Scienze Agrarie: Dott. Giovanni Borsacchi; Dott.ssa Valentina Lucarotti; Dott.ssa Claudia Kiferle; Dott.ssa Lucia Paoletti; Dott. Agronomo Michele Vernaccini.

Ultime notizie
20/06/2018 Al via il più grande finanziamento mondiale in grado di trasformare il panorama della ricerca internazionale sull’autismo: tra i partner il team della Fondazione Stella Maris e Università di di Pisa Il più grande finanziamento per la ricerca scientifica nell’ambito dei disturbi del neurosviluppo è stato assegnato dall'Innovative Medicines Initiative a un consorzio internazionale guidato dall'Istituto di Psichiatria, Psicologia e Neuroscienze (IoPPN) del King's College di Londra.
28/05/2018 Sfida tra api-robot conclude il progetto di robotica educativa realizzato a Pisa Il progetto della Fondazione Stella Maris e dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Sant’Anna, in collaborazione con la Fondazione TIM e l’ IRCCS Fondazione Stella Maris, è stato realizzato nelle scuole primarie grazie al supporto del Comune di Pisa
09/02/2018 Al via a Pisa al convegno sul bambino con ritardo del linguaggio nei primi tre anni di vita Venerdì e sabato 9 -10 febbraio all’Hotel Galilei, via Darsena 1 a Pisa
02/02/2018 Scene e arie liriche del Don Giovanni per il Progetto Autismo della Stella Maris Venerdì 16 febbraio ore 21.00 Teatro Sant'Andrea di Pisa
12/01/2018 Lutto per la neuropsichiatria infantile, è mancata la professoressa Mara Marcheschi Stella Maris ed Università di Pisa in lutto per la perdita della moglie del prof. Pfanner Pisa - La Fondazione Stella Maris perde un’altra importante figura che ha contribuito alla nascita e allo sviluppo scientifico ed assistenziale dell’Istituto. Ieri sera è mancata dopo una breve malattia la professoressa Mara Marcheschi, 87 anni, già professore associato di neuropsichiatra infantile dell’Università di Pisa e coordinatrice della linea di ricerca in Psicopatologia dello sviluppo della Stella Maris. I funerali si svolgeranno domani venerdì 12 gennaio alle ore 15 a Pisa nella Chiesa del Carmine.
Altre notizie…
Prossimi eventi
Auditorium IRCCS Stella Maris,
20/07/2018
ADOS-2
Ente Cassa di Risparmio, Via Folco Portinari 5, Firenze,
03/09/2018
L'inclusione della famiglia nel trattamento musicoterapico
Eventi precedenti…
Prossimi eventi…